Dom. Set 25th, 2022

Il Cristallo di Rocca, chiamato anche Quarzo Ialino, ha antichissime origini, affascinanti poteri e un’incredibile energia di gran lunga superiori a quelli di qualsiasi altra pietra.

Il suo nome derivante  dal greco antico “Krystallos” che significa” ghiaccio chiaro”,  evoca sensazioni di purezza e freschezza. Veniva e viene tutt’ora utilizzato da maghi e sciamani di ogni tempo  per scopi curativi  e divinatori: ha infatti il potere di ripulire “l’aura”, altrimenti detta  “campo energetico” ( lo strato eterico di un essere umano  di un animale o di una pianta) e passatovi attorno a un corpo questa pietra, serve a purificarne le energie e aumentare le capacità extrasensoriali,  come la telepatia e la chiaroveggenza. Posizionato sulla Ghiandola Pineale ( in mezzo alla fronte dove risiede anche il Terzo Occhio), favorisce la meditazione e la concentrazione, allontanando le negatività ; lenisce  dolori come il mal di testa; rinforza il sistema  immunitario; era  persino usato dagli antichi Cinesi per combattere la sete, (perché connesso all’energia Yin  e all’elemento acqua) e dai Maya che, per aumentare i loro poteri bevevano in meravigliose  coppe  di cristallo di Rocca :  ancora oggi bere l’acqua in un calice di questo materiale  ha una sua  specifica valenza energetica: anche il brindisi fatto con  l’acqua  ha in sé un grande potere, al contrario di ciò che si pensa, poiché l’acqua è uno dei quattro elementi, simbolo di purezza e trasparenza.

 Nelle terapie  alternative, passato  sul corpo di una persona energizza  cura e protegge; utilizzato come talismano, amuleto, portafortuna, ha  anche una valenza magica, riequilibra infatti il settimo Chakra ( sulla testa) e rinforza il sistema immunitario.  Il vero Cristallo di Rocca  si riconosce dal freddo che provoca al suo contatto, dall’aspetto incolore ,  duro al tatto, pesante ; posizionato sotto la pianta dei piedi abbassa la temperatura corporea ( anche gli stati febbrili !).

  È un ossido di quarzi,  viene impiegato nella tecnologia, per la costruzione di lenti, specchi e telescopi. Ma va anche  purificato… sotto l’acqua corrente fredda per 2-3 minuti, di casa  o di un ruscello.

È una “Pietra di Luce” che può  essere viene ricaricata sotto la luce della luna o i raggi del sole . Ha ispirato grandi aziende di gioielli come la Swarovski con le sue collezioni di incantevole e incomparabile bellezza.

 Simbolica  essenza  di sapienza nei film  di fantascienza  come “Superman,” dove con i cristalli  di Krypton il supereroe  alimentava la sua mente con la conoscenza di  tutta la galassia .

Viene usato per lenire ogni tipo di fastidio  e negatività anche a distanza, in grado anche di scomporre la luce del sole nei 7 colori .

Ve ne sono grandi giacimenti in Messico,  in Uruguay, Brasile, Canada, Russia e Italia. Insomma, che altro dire? È  davvero  pieno di benefici!

 Viene utilizzato anche in meditazione  e a  questo proposito ve ne propongo qui una fantastica, tra le tante che utilizzo io stessa col mio cristallo di rocca. Ma prima è  importante  ricordare  che  l’acquisto del cristallo avvenga con un fondamentale  requisito: che sia questa pietra a “chiamarci”, attirarci, fra le tante  poste sotto i nostri occhi, poiché ogni cristallo ha la sua forma, la sua lunghezza e il suo peso: poliedrico, con delle venature trasparenti al suo interno chiamate “fantasmi”.

Ecco la meditazione: dopo l’acquisto  portatelo a casa e  lavatelo sotto l’acqua corrente fredda,  asciugatelo e riponetelo con cura in un sacchetto, in un posto  segreto che conoscete soltanto voi, ben protetto e toccato (badate)  da voi soltanto. Potete  portarvelo ovunque per utilizzarlo in ogni momento, in mezzo alla natura o rimanendo comodi nel salotto di casa! Ora dal vostro i- pad scegliete  una  bella musica rilassante , con magari un sottofondo di acqua, pioggia sottile o fontana Zen,  condito con delicate campane di cristallo appunto, dunque suoni  calmanti e rilassanti,  ascoltati in cuffia o con degli auricolari. Poi, chiudete gli occhi e ponendo il vostro cristallo tra le mani,   passatelo in mezzo alla fronte per qualche minuto e dopo sul cuore, per rivitalizzare il “Cristallo Interiore” energetico.

Dopodiché visualizzatevi in un luogo a voi caro nella natura, respirando profondamente e rilasciando il corpo e i muscoli…ora visualizzate  paesaggi meravigliosi dove vi trovate a vostro agio, scorgendo attorno a voi  cristalli di ogni colore e forma, che brillano e splendono di tutti e sette i colori. Potremmo anche incontrare creature fantastiche e meravigliose che ci accompagneranno  nel nostro viaggio,  come fate, elfi del bosco, sirene, balene o delfini nelle profondità  dei mari, esseri che ci donano proprio queste pietre meravigliose che riflettono colori abbaglianti .Ognuno potrà avere la sua esperienza singola e speciale e il risultato è garantito: un grande senso di relax e qualche messaggio, delle sorprese ed effetti curativi. Ricordate  di posizionare  il vostro cristallo in modo alternato su cuore e terzo occhio, in mezzo  alla fronte e… il gioco è  fatto! Se lo desiderate al bisogno, passatevelo anche su qualche zona del corpo che sentite a scarica dolente o debole.

Ricordatevi di passarlo sotto l’acqua corrente dopo l’uso, asciugarlo e riporlo di nuovo,  di ricaricarlo ogni tanto sotto il sole o la luna, (lo ripetiamo.)  Madre Natura ci riserva molti doni  fra cui questa gemma, un cuore magico pulsante di energia  che proviene dalle profondità  della Terra e che aspetta solo noi, per vibrare e donare Amore.

Daniela Casaburi

(Foto di Daniela Casaburi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *