Sab. Dic 3rd, 2022

Durante questo ultimo fine settimana e cioè quello a cavallo del 12 e 13 febbraio, grazie anche alle condizioni metereologiche favorevoli,  le manifestazioni contro la tessera verde, sono state ancora più numerose rispetto alle scorse settimane. Spenderò qualche parola per quella  che si è svolta a Reggio Emilia nella città in cui risiedo.

Domenica 13 febbraio presso il circolo Arci “Tunnel” in via Chionso a Reggio Emilia, si è svolta una conferenza che oltre alla consueta protesta contro la tessera verde, aveva come finalità anche il tentativo  di cominciare a costruire quel tipo di comunità che il filosofo Giorgio Agamben chiama la società nella società. Trattasi di un’idea  di comunità  solidale e di condivisione di ideali e principi in grado di articolarsi in modo indipendente e di contrapporsi alla sterzata autoritaria a trazione capitalistica che a nostro parere le classi dirigenti hanno deciso di seguire.

Alla manifestazione hanno presenziato alcuni intellettuali di spessore come il sociologo, saggista, giornalista Guido Vittale, il docente di sociologia Andrea Miconi, l’attivista  Claudia Pinelli figlia di Pino Minelli e la giornalista e regista Claudia Cipriani.

Dopo la conferenza c’è stato un momento di pausa accompagnato da un rinfresco e la proiezione del film: “Pino -Vita accidentale di un anarchico”. Il film racconta la storia di Giuseppe Pinelli un anarchico accusato ingiustamente della strage di Piazza Fontana nel 1969 e morto precipitando da una finestra della Questura di Milano mentre veniva interrogato.

Antimo Pappadia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *