Dom. Mag 26th, 2024

Le parole giunte stamattina in redazione mi hanno veramente emozionato. A scriverle è stato un professore che insegna in una scuola in Emilia Romagna.

Personalmente credo che la guerra non solo sia  la peggiore vergogna per qualsiasi società che si ritiene civile, ma sia anche  il rischio più grosso per la sopravvivenza del nostro pianeta.

Pertanto, come dice Julian Assange, “Quasi tutte le guerre combattute negli ultimi cinquant’anni sono il risultato delle bugie dei Media, ma possono essere fermate dalla verità”  tutti noi dobbiamo fare la nostra parte per far emergere la verità e costruire una pace serena e duratura!

Noi de www.lintelligente.it di certo non ci tiriamo in dietro e oggi la verità la raccontiamo attraverso le parole che il professore ci ha mandato in redazione.

Antimo Pappadia Direttore Responsabile.

Qui di seguito il commovente racconto di cui sopra:

  Oggi è arrivata in una mia classe una ragazza di Gaza. È di una bellezza incantevole, non parla l’italiano, se la cava benino con l’inglese. Mi ha spiegato che la sua abitazione è stata rasa al suolo dall’ esercito israeliano. La sua famiglia è salva per miracolo. Ha raggiunto l’Italia un mese fa, spera in una vita migliore. Mentre parlavamo non ha retto al trauma: mi ha chiesto di interrompere la conversazione. Era troppo provata; il trauma del genocidio del popolo palestinese l’ha segnata per sempre. Le ho augurato tutto il bene del mondo. Spero che la nostra scuola sappia offrire a una incolpevole vittima, per mano di un governo sionista, l’opportunità di costruirsi un futuro sereno. Io farò la mia parte, nella consapevolezza che questa bellissima ragazza è vittima anche della classe politica italiana, sorda e muta di fronte a una pulizia etnica senza precedenti. Che rabbia! Viva la Palestina libera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *