Lun. Ott 25th, 2021

Il 12 ottobre del 2021 il Coordinamento Lavoratori portuali di Trieste fa sapere che non intende ritirare la protesta in seguito all’offerta avanzata dal Governo e pertanto restano determinati a bloccare il porto di Trieste.

Nel comunicato stampa si leggono le testuali parole:

“NOI COME PORTUALI RIBADIAMO CON FORZA CHE NON SCENDIAMO A PATTI FINO A QUANDO NON SARA’ TOLTO L’OBBLIGO DEL GREEN PASS PER LAVORARENOSOLO PER I LAVORATORI DEL PORTO MA PER TUTTE LE CATEGORIE.”

Infatti dopo la manifestazione di lunedì 11 ottobre il Governo sembrava intenzionato  a concedere tamponi gratuiti (sia quelli molecolari sia i test antigeni) per l’intera categoria. Un privilegio che il comitato Lavoratori di Trieste ha fatto sapere di non essere interessato in quanto, come lo palesa il comunicato stesso, non è una questione di categoria, bensì uno strumento  governativo inaccettabile per qualsiasi categoria professionale e in qualunque ambito lavorativo.

La direzione

Nella foto è possibile leggere il comunicato stampa per esteso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *