Gio. Ago 5th, 2021

In considerazione del fatto che il lupo è la specie animale più tartassata della storia ho ritenuto opportuno parlare ancora della tragedia esistenziale che i lupi sono costretti a vivere per mano dell’uomo.

Tra i problemi prioritari di cui il lupo oggi è vittima è l’ibridazione. Ciò accade a causa dei randagi o per mezzo di quei cani che, lasciati liberi dai padroni, si accoppiano con lupe del territorio. Tale fenomeno modifica la genetica del lupo mettendo a rischio  l’estinzione del suo patrimonio ereditario naturale. In ogni caso, gli ibridi nati in natura si comportano esattamente da lupi, non hanno affatto una condotta diversa soprattutto se sono ibridi di terza o quarta generazione.  Per evitare una mescolanza delle specie innaturali   l’ibridazione andrebbe evitata attraverso la sterilizzazione degli esemplari .

Ma torniamo a far luce sul rapporto uomini e lupi. Mai nessun lupo ha ucciso un essere umano in Italia negli ultimi 200 anni. Gli ultimi casi isolati si sono verificati prima nell’Ottocento, quando i bambini lasciati da soli a custodia del gregge tentavano di difendere le pecore durante l’attacco del lupo.

Il lupo, invece è  vittima di bracconaggio da parte dell’uomo.  Si stima che almeno un quinto dei lupi muoia per mano dei bracconieri, molti altri muoiono investiti dalle auto o dai camion.

C’è poi un aspetto poco noto ed è quello che il lupo è vittima di speculazioni politiche.  Infatti, soprattutto di una determinata area in cui c’è un’ideologia predominante che nutre pregiudizi nei confronti di questo animale, il lupo  viene utilizzato come capro espiatorio per ottenere consensi elettorali.

Oggi, grazie alle tecnologie di cui disponiamo non è assolutamente necessario  sterminare il lupo, lo Stato si deve fare carico della sua gestione.  Noi dovremmo imparare a conviverci impegnandoci a capire le esigenze degli allevatori ma allo stesso tempo dobbiamo fare in modo di informare al maggior numero di persone possibile che il  lupo ha il diritto di vivere esattamente come noi  e che stimano i 2500 esemplari presenti  sul territorio italiano devono essere tutelati.

Il lupo fa il lupo, non è un demone e abbiamo tutti i mezzi per coesistere con lui, non siamo nel Medioevo.

Se si uccide un lupo , il lupo prima o poi torna sempre.

 

Alessandro Fabbi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *