L’incidente ferroviario del Freccia rossa come detonatore del Covid19

I dati estrapolati dalla Protezione Civile e divulgati in conferenza stampa alle 18.00 di stasera venerdì 27 marzo 2020 sono i seguenti:

In Italia su 86498  casi positivi totali conclamati, 66414  sono positive  9134 sono deceduti e 10950 sono guariti. Dei 66414 positivi, 36653 si trovano in isolamento, 26029 sono ricoverati con sintomi e 3732 sono in terapia intensiva.

Dopo aver riportato i dati che la Protezione Civile sta divulgando in conferenza stampa, colgo l’occasione per sottolineare un fatto.

Non per presunzione ma semplicemente a titolo di cronaca, in qualità di Direttore di questo umile Quindicinale  non posso esimermi dal far  presente che, lo scorso 24 febbraio, nella rubrica: “A cavallo della notizia”, due bravissimi collaboratori, Gianfranco Domizi e Marzia Schienetti, hanno pubblicato un articolo in cui si supponeva che l’incidente mortale del treno “Freccia rossa” proveniente da Milano e diretto a Bologna avvenuto nei pressi di Ospedaletto Lodigiano fosse un detonatore della diffusione del Covid19. http://www.lintelligente.it/2020/02/24/unipotesi-sulla-diffusione-del-coronavirus/

Certo la tesi palesava diverse lacune dovute alla scarsezza generale di informazioni possedute allora, tuttavia l’ipotesi era precisa, chiara, particolareggiata e supportata da inconfutabili dati oggettivi.

Stamattina, leggo con meraviglia che “Il fatto quotidiano” qualche giorno fa, esattamente il 24 Marzo 2020 alle 11:25 ha pubblicato un pezzo: https://www.blitzquotidiano.it/opinioni/nicotri-opinioni/coronavirus-errori-milano-lombardia-epidemia-3165551/?fbclid=IwAR0rZbq7SOOCnCRlm9_lzps1bGudh9fg6cOIg9YYrlWK3I1Eov2udixu0XM in cui viene rafforzata la nostra tesi.

Noi non abbiamo alcun interesse a rivendicare la notizia, ma ci fa piacere pensare che, se le nostre supposizioni hanno fornito spunti chiarificatori o hanno indicato una traccia utile a rallentare la diffusione del nuovo Virus Corona, ne saremmo veramente felici.

 

(Il Direttore responsabile Antimo Pappadia)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *