“Laura nella Stanza”: e se il racconto non ha il finale?

Una giovane donna, bellissima e fragile, coinvolta in una torbida vicenda raccontata in due versioni differenti, ovvero con e… senza finale. Si tratta di “Laura nella stanza”(Independently Publish) racconto lungo autoprodotto della serie “Bad Girls” nato dalla penna della scrittrice e blogger Roberta De Tomi.
L’idea di scrivere un racconto senza finale nasce dalla recente esperienza di pubblicazione del librogame “Alice nel labirinto” (DAE Editore) – secondo posto ex-aequo al Trofeo Cittadella per il miglior romanzo fantasy – e da alcune esperienze di scrittura creativa cui l’autrice ha preso parte come docente.
“L’esperienza di Alice, libro che sto ancora promuovendo e che sta ispirando alcuni progetti performativi – spiega Roberta – è stata estremamente stimolante, al punto che, mentre davo alle stampe la prima versione cartacea di “Laura nella stanza”, mi si è accesa una lampadina. Perché non togliere il finale per dare la possibilità ai lettori e alle lettrici di terminare la storia? Il tutto, divertendosi e avendo anche la possibilità di interfacciarsi con l’autrice.”
Ovviamente, non manca la versione tradizionale, con un finale tutto da scoprire.
“Laura nella stanza” è un racconto forte, di genere in bilico tra il thriller e l’erotico, con una forte venatura psicologica.
Tutto ha inizio con Diego: un passato da donnaiolo coronato da una vicenda a rischio revenge porn, vede vacillare la sua convivenza con Giulia quando inizia a ricevere dei messaggi anonimi deliranti. I sospetti ricadono su Laura, da sempre innamorata in maniera patologica dell’uomo. La giovane donna nega le accuse e, quando interviene Lucrezia, sua unica amica ed ex fidanzata di Diego, si convince a prendere parte a un piano per smascherare la vera responsabile della trama ordita contro di lei. Laura è davvero vittima della situazione? O è veramente la pericolosa “sciroccata” che tutti credono, in una provincia piena di pregiudizi?
“Laura nella stanza” è in vendita online nelle seguenti versioni: digitale, cartaceo con finale, cartaceo senza finale. Info: la penna sognante@gmail.com

L’autrice: Roberta De Tomi
Nata negli anni Ottanta, cresciuta a libri, anime, film trash e musica New Wave, Metal e Hip-Hop, Scrive da sempre, online dal 2007, gestendo blog e scrivendo articolo di varia. Ghostwriter, scrittrice, giornalista, organizzatrice di eventi, donna dai mille interessi, ama sondare il lato oscuro dell’animo umano e ama sperimentare con la scrittura. “Laura nella stanza” nasce come puntata pilota della serie “Bad Girls”. Tra i suoi lavori: “Come sedurre le donne” (HOW2 Edizioni, 2014), “Chick Girl – Azalee per Veridiana” (Delos Digital, 2016). “Alice nel labirinto” (DAE, 2017). Gestisce il blog lapennasognante.blogspot.com.

La redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *