Intervista al Direttore Antimo Pappadia

Reggiolo è stato l’unico Comune in provincia di Reggio Emilia che è stato considerato all’interno della cosiddetta “zona rossa” dopo il terrificante Sisma del 2012.

L’amministrazione insediatasi nel 2014, a detta dei residenti, ha lavorato molto bene per favorire la ricostruzione e il Primo cittadino di Reggiolo, dopo le ultime elezioni, e in piena sintonia con i sondaggi, è stato riconfermato sindaco con numeri da record.

Tra i candidati concorrenti c’era anche il nostro Direttore responsabile Antimo Pappadia, il quale ha rappresentato il partito politico più discusso in questo periodo, cioè il Movimento 5Stelle.

Antimo Pappadia è professionalmente impegnato nel sociale ed ha all’attivo diverse pubblicazioni sia di saggistica, sia di narrativa. E’ inoltre Direttore responsabile de www.lintelligente.it da settembre 2017.

Qui di seguito una sua breve intervista.

  • Direttore, come sta vivendo questo periodo così difficile per il movimento 5stelle in Italia e soprattutto a Reggiolo, dove lei risiede?

Intanto mi sembra giusto ricordare che il Movimento ha confermato il suo obiettivo minimo e cioè quello di confermare all’interno dell’amministrazione comunale un consigliere.

Quindi si ritiene soddisfatto dei risultati?

  • Certo, tra l’obiettivo minimo prefissato e le aspettative che speravamo di realizzare c’è una notevole distanza, ma io sono fiducioso per il futuro e credo che lavorando bene, possiamo ottenere ottimi risultati.

 

  • Cosa vuole apportare di nuovo all’interno del consiglio di amministrazione?

Sicuramente la mia esperienza umana e professionale mi ha abituato ad essere al servizio delle persone e ha affinato  la mia capacità di comprendere i bisogni degli altri.  Questa esperienza la metterò a disposizione dei citttadini di Reggiolo, portando le loro ragioni all’interno dell’Istituzione comunale

  • Quali saranno i suoi cavalli di battaglia?

Il Welfare e l’ambiente sono in cima ai miei pensieri. Tuttavia io sarò la voce dei cittadini reggiolesi e prenderò da loro le indicazioni dei temi prioritari da affrontare in consiglio.

  • L’impegno politico le assorbirà molto tempo, quale sarà il suo futuro come scrittore?

Quando prendo un impegno cerco sempre di portarlo a termine con perseveranza e pertanto non credo che durante i prossimi cinque anni riuscirò a produrre altri volumi; al massimo ne darò in stampa uno, in quanto già parzialmente redatto.

Questo Quindicinale è una mia creatura, lo considero una parte di me e pertanto una sua eventuale chiusura non è ipotizzabile,  significherebbe appunto cancellare un mio sogno.

Grazie Direttore e buon lavoro da parte di tutta la Redazione.

 

 

Barbara Lo Rillo

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *