Collettiva a Novellara

Sabato 22 dicembre alle ore 11.00, in Viale Montegrappa 15, alla sala polivalente –I Nomadi– è stata inaugurata la XII edizione della mostra collettiva dal titolo : “Novellara si colora”, Organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con l’Associazione Artistica Tricolore e il Comune di Novellara.

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00, vi sono esposte Opere di pittori, scultori, fotografi, artisti del legno, della ceramica e dello scalpello.

Tra gli artisti presenti, www.lintelligente.it ha intervistato Luigi Camellini e Francesca Vicentini.

Luigi Camellini, classe 1951 vive a Novellara e le sue prime Opere risalgono al 1975. I suoi quadri di stile Naif conservano il candore e la genuinità dell’artista autentico ma al tempo stesso denunciano coraggiosamente quel progresso che, incurante dei danni che provoca sulla natura, antepone gli interessi finanziari all’unico vero patrimonio che l’umanità possiede.

Francesca Vicentini, invece, vive e lavora in provincia di Verona. Artista eclettica e versatile ha la capacità di imprimere nelle sue Opere un impeto di passione al quale nessun osservatore può esimersi dal sentirsi coinvolto. Attraverso una tecnica che ricorda l’affresco, le figure presenti nelle Opere della Vicentini non solo sembrano danzare all’interno dello spazio pittorico, ma danno addirittura l’impressione che siano in grado di comunicare con l’esterno attraverso una modalità telepatica. Un’interazione sicuramente evoluta ma niente affatto fantascientifica, composta  da onde emozionali che toccano l’animo umano e affinano la sensibilità di qualsiasi osservatore compresi quelli più scettici.

La mostra si concluderà il 6 di gennaio 2019

 

 

La redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *