SCAMBISMO E ALTRI RIMEDI

Nonostante rappresenti ancora un tabù, sempre più coppie moderne si affacciano sul mondo dello scambismo.

Col termine scambismo si definisce la pratica di giocare con la sessualità, scambiandosi i partner o prestandosi ad esperienze erotiche promiscue. Si tratta di una delle fantasie erotiche più comuni, a cavallo tra voyeurismo ed esibizionismo, ove si prevede che i partner si prestino a fare cambio con un’altra coppia, consumando rapporti sessuali sotto gli occhi l’uno dell’altro, in un insieme di comportamenti che sospende l’esclusiva e quindi la monogamia della coppia.

Questa forma di trasgressione viene spesso considerata una perversione, ma le coppie che vi si dedicano sono nella maggior parte dei casi in perfetta armonia e si prestano a sperimentare questa forma di piacere all’insegna del gioco, del divertimento e del rispetto reciproco in una sorta di tradimento consensuale. Perché la coppia possa concedersi la condivisione di una tale esperienza è fondamentale che vi sia tra i partner un preciso clima diadico, caratterizzato da grande complicità e fiducia consolidata, affinché non insorgano dinamiche di gelosia e insicurezza che potrebbero minarne l’unione.

Una coppia può essere spinta a sperimentare questo gioco dalla monotonia del ménage e dalla voglia di ravvivare il desiderio, ma anche semplicemente da curiosità e interesse per un’esperienza erotica trasgressiva. E’ un modo per uscire dalle consuetudini e, in molti casi, un estremo tentativo di riaccendere quello che nel privato della coppia sembra avere perso smalto o essersi spento.

Negli uomini, per loro natura più predisposti alla promiscuità sessuale, questa fantasia erotica è più ricorrente. Nelle donne, oltre l’elemento di novità e trasgressione, la spinta maggiore è rappresentata dalla possibilità di sperimentare un’insolita libertà di azione in un campo dove hanno sempre subito restrizioni e condizionamenti.

Nello scambismo è difatti prevalentemente la donna a gestire lo scambio e i movimenti ad esso associati, a stabilire i giochi erotici e le pratiche sessuali. Nell’uomo l’eccitazione scaturisce principalmente dal guardare. Egli è particolarmente attratto dal vedere la propria partner vivere un’esperienza orgasmica. Inoltre, disporre del piacere della propria partner, poter in qualche misura negoziare, gli conferisce un certo potere nella gestione della relazione. La donna trae il massimo del piacere dall’attenzione che le viene rivolta, che rappresenta il massimo grado dell’erotismo. Nello scambio di coppia infatti, contrariamente a quanto si possa immaginare, viene meno l’aspetto egoistico del piacere al maschile e i giochi erotici vengono mirati a stimolare una molteplice soddisfazione orgasmica femminile.

Le opzioni per entrare in contatto tra coppie di scambisti sono diverse: dal club privé alle vacanze trasgressive in villaggi o crociere, passando per i siti di incontri online specializzati, fino ai sex parking e alle case private. La più diffusa è quella dei club privé, appositi locali dotati di spazi per fare sesso, in cui si incontrano persone con questa passione in comune. Inutile dire che Internet rappresenta uno strumento fondamentale nella funzione di favorire incontro e aggregazione di coppie alla ricerca di compagni di gioco interessati allo scambio.

Il sesso non ha regole né limiti, se non il completo accordo di tutte le parti in gioco. Tra le sue funzioni, quella di suscitare piacere dovrebbe essere sempre coltivata con cura, utilizzando tutti i mezzi, purché condivisi dalla coppia, necessari a raggiungere lo scopo. Avere una vita sessuale soddisfacente è fondamentale per il benessere della coppia.

Purtroppo, nella realtà, non sempre il ricorso a queste pratiche si rivela funzionale alle aspettative e non sempre è sufficiente a risvegliare nella coppia un erotismo sopito. Quelle situazioni che nella fantasia avevano prodotto eccitazione finiscono con il non mantenere le promesse nel momento in cui divengono esperienza reale. Quando una coppia che aveva fantasticato i giochi erotici di un’avventura scambista decide di uscire dall’immaginario e di darsi la libertà di sperimentare dal vivo, i partner mettono in gioco piccole perversioni, un pizzico di voyeurismo, un po’ di esibizionismo, un po’ di bisessualità e di trasgressione, reciprocamente autorizzate. Tuttavia, il rischio è che accada di dover alzare sempre di più la posta per ottenere quanto desiderato, che la trasgressione assuma le caratteristiche di una droga generando una sorta di dipendenza che non lascia più la possibilità di godere delle abituali esperienze di intimità di coppia.

In questo caso possono nascere turbolenze nel rapporto. Il cambiamento delle consuetudini sessuali può comunque accendere cenni di gelosia. Quello che inizialmente era sembrato facile perché reciprocamente autorizzato e condiviso, può diventare difficile da gestire perché dà il via, nella pratica, a dinamiche pericolose per la stabilità della coppia. La certezza iniziale di essere pronti a trasgredire può venire meno una volta sperimentati lo scambio e il permettere ad altri di entrare in contatto con il proprio partner. La nuova vita sessuale incide sulla sfera emotiva della coppia, soprattutto può diventare complicato gestire l’emotività associata alla gelosia. E se la coppia non è realmente pronta potrebbe ritrovarsi vittima del suo stesso gioco.

In sintesi, le possibilità di mettere a rischio la relazione sono molto più elevate delle opportunità di consolidare l’armonia di un rapporto attraverso piacevoli trasgressioni che accendano eros e passione.

Può risultare dunque molto più fruttuoso cercare strategie per ritrovare intimità ed erotismo nel privato della coppia, ricostruendo a partire da sé, piuttosto che collocare nel pubblico, affidandola ad altri, la necessità della soddisfazione di questi bisogni.

 

 

 

 

Nunzia Manzo